Tavola-disegno-6@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-8@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-8@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-8@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-3@8x-100-scaled
Tavola-disegno-6@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-3@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-5@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-6@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-8@8x-100-scaled
Tavola-disegno-3@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-7@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-7@8x-100-scaled
previous arrow
next arrow

Tavola-disegno-6@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-8@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-8@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-8@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-3@8x-100-scaled
Tavola-disegno-6@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-3@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-5@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-6@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-8@8x-100-scaled
Tavola-disegno-3@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-7@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-7@8x-100-scaled
previous arrow
next arrow

Tavola-disegno-6@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-8@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-8@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-8@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-3@8x-100-scaled
Tavola-disegno-6@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-3@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-5@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-6@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-8@8x-100-scaled
Tavola-disegno-3@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-7@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-7@8x-100-scaled
previous arrow
next arrow

Da igus la nuova catena portacavi a dissipazione elettrostatica per il settore elettronico e dei semiconduttori

da | 25 Dic, 23 | News |

Igus amplia la serie di catene portacavi e-skin flat con la nuova versione ESD, appositamente progettata per soddisfare i rigorosi requisiti delle camere bianche in termini di rilascio di particelle e idonea all’impiego nelle camere bianche dove vengono prodotti componenti elettronici altamente sensibili.

Nell’industria elettronica e dei semiconduttori, infatti, devono essere utilizzati componenti che siano elettrostaticamente dissipativi, così da prevenire anche il minimo picco di corrente dovuto ad eventuali cariche elettrostatiche che rischierebbe di danneggiare il prodotto. Ciò vale anche per le catene portacavi che devono essere realizzate con materiali che impediscano alle stesse di caricarsi elettrostaticamente e che evitino la generazione di particelle, anche durante i movimenti più rapidi. “Per progettare la nuova variante ESD abbiamo utilizzato un materiale dissipativo che unisce l’omologazione ESD alla comprovata capacità dell’e-skin flat di produrre emissioni ridotte di particelle. La catena non produce particelle – se non a livelli trascurabili – e dissipa direttamente eventuali cariche che si vengono a creare”, spiega Luca Butturini, Product Manager per le catene portacavi presso igus Italia.

Il caso applicativo

Il sistema ESD progettato da igus viene già utilizzato da aziende come Weiss, noto gruppo tedesco dell’automazione, nella sua unità pick&place HP70 ad alta velocità, spesso impiegata per le movimentazioni nell’industria medica e farmaceutica. Weiss è entusiasta dei vantaggi dell’e-skin flat ESD. Secondo l’azienda, infatti, il sistema portacavi igus è molto più resistente e silenzioso e meno soggetto all’usura durante i movimenti rapidi rispetto ai classici tubi corrugati. L’e-skin flat dispone, inoltre, di una struttura modulare, a differenza dei cavi a nastro laminati in politetrafluoroetilene (PTFE). Prestazioni confermate anche dai test eseguiti presso il laboratorio interno per le camere bianche, sviluppato da igus in collaborazione con l’Istituto Fraunhofer, durante i quali la nuova e-skin flat ha già messo in evidenza le sue qualità nella classe più alta per camere bianche.

Facile sostituzione dei cavi

La nuova catena ESD è contraddistinta da una struttura modulare con vani singoli che consente di riempire rapidamente il sistema di alimentazione. I profili “a vano singolo”, infatti, facilitano l’installazione dei cavi nella e-skin flat; ciò consente di ampliare comodamente il sistema di alimentazione, mentre la chiusura a zip semplifica la sostituzione. “È un grande vantaggio rispetto ai cavi a nastro in PTFE, molto diffusi, in cui i conduttori sono saldati in un nastro continuo e non possono essere separati. Con quell’opzione, se si rompe un cavo, gli utenti devono sostituire l’intero sistema. Questo richiede tempo e denaro”, afferma Butturini. “Per il nostro sistema e-skin flat, proponiamo cavi CFCLEAN per l’alimentazione, il controllo di motori, per i segnali bus e Ethernet. In questo modo, l’utente riceve un sistema di alimentazione pronto per essere collegato, da un’unica fonte”.

Se servono corse più lunghe (fino a cinque metri), è possibile integrare una catena di supporto in uno dei profili. Anche i distanziatori, gli elementi di connessione della serie e-skin flat e il sensore per il monitoraggio delle condizioni a ultrasuoni i.Cee EC.S sono compatibili con la nuova catena portacavi ESD.
www.igus.eu/press

Categorie

Archivi

Apri la chat
1
Ciao come possiamo aiutarti?
Ciao come possiamo aiutarti?