Tavola-disegno-6@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-8@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-8@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-8@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-3@8x-100-scaled
Tavola-disegno-6@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-3@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-5@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-6@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-8@8x-100-scaled
Tavola-disegno-3@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-7@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-7@8x-100-scaled
previous arrow
next arrow

Tavola-disegno-6@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-8@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-8@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-8@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-3@8x-100-scaled
Tavola-disegno-6@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-3@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-5@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-6@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-8@8x-100-scaled
Tavola-disegno-3@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-7@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-7@8x-100-scaled
previous arrow
next arrow

Tavola-disegno-6@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-8@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-8@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-8@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-3@8x-100-scaled
Tavola-disegno-6@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-3@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-5@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-6@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-8@8x-100-scaled
Tavola-disegno-3@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-7@8x-100-scaled
Tavola-disegno-5-copia-7@8x-100-scaled
previous arrow
next arrow

Il primo libro Open Source sui cambiamenti climatici

da | 11 Gen, 23 | Technology & Science |

Come risolvere il problema dei cambiamenti climatici al minor costo e in modo politicamente fattibile

La guerra del clima

La guerra per il clima è una battaglia tra chi vuole ridurre le emissioni di anidride carbonica (CO2) e chi no. Coloro che vogliono ridurre le emissioni sono preoccupati per gli impatti negativi della CO2 sull’ambiente, tra cui la scarsità di cibo, tempeste più violente e l’innalzamento del livello del mare. Coloro che sono contrari alla decarbonizzazione o non la considerano importante o preferiscono che altri sopportino l’inconveniente di agire. Il governo degli Stati Uniti ha una proiezione ufficiale delle emissioni di CO2 nei prossimi 30 anni, che dimostra che gli Stati Uniti non stanno riducendo le emissioni. Le attuali strategie economiche e politiche per la decarbonizzazione negli Stati Uniti sono fondamentalmente imperfette. La linea verde è una proiezione di ciò che sarebbe necessario per decarbonizzare completamente nei prossimi 30 anni a un ritmo costante. Una semplice legge federale con due disposizioni potrebbe attuare la Linea Verde al minor costo. Questa legge richiederebbe la decarbonizzazione del 6% dell’elettricità ogni anno per 9 anni e la creazione di un laboratorio di ricerca e sviluppo per ridurre i costi della decarbonizzazione. La linea verde si compone di due parti, con i primi 9 anni incentrati sulla decarbonizzazione dell’elettricità e i successivi 21 anni sulla riduzione dei costi attraverso la ricerca e lo sviluppo. L’attuale strategia economica per la decarbonizzazione, che incoraggia individui e aziende a ridurre le emissioni di CO2, è viziata perché queste entità spesso non hanno la capacità di farlo nel modo più conveniente. Invece, le compagnie elettriche dovrebbero essere responsabili della decarbonizzazione su larga scala.

Matematica dei cambiamenti climatici

La tipica casa statunitense consuma 10.000 kWh di elettricità ogni anno a un costo medio di 14 ¢ per chilowattora (14 ¢/kWh, EIA, maggio 2021). L’elettricità “verde” non emette CO2 ed è generata principalmente da pannelli solari, parchi eolici, dighe idroelettriche e centrali nucleari. L’elettricità a base di carbonio viene generata bruciando carbone o gas naturale a un costo all’ingrosso tipico da 2 ¢ a 4 ¢ per kWh. La Terra è una sfera di 8.000 miglia (13K km) di diametro coperta da un’atmosfera spessa 60 miglia (100 km). A causa dei cambiamenti climatici, la Terra diventa più calda se la radiazione in uscita diminuisce o se la radiazione in entrata aumenta. La radiazione diminuisce se urta contro le molecole dell’atmosfera che deviano. Per questo motivo, una quantità relativamente piccola di CO2 può avere un impatto. Man mano che emettiamo più CO2 nell’atmosfera, è probabile che il pianeta si scongeli più del previsto, e questo potrebbe portare a un maggiore riscaldamento e più scongelamento. In teoria la civiltà potrebbe spostarsi in aree più idonee, ma questo comporta una corsa tra un pianeta che cambia ei costruttori di aree metropolitane. Se il pianeta cambiasse più velocemente di quanto la civiltà possa costruire, ci sarebbero sofferenze.

Il Decarbonization Act del 202x

Il Decarbonization Act del 202x è una proposta di legge federale degli Stati Uniti che mira a ridurre a zero le emissioni di CO2 in 30 anni al minor costo e nell’ordine di minor costo. La legge richiede che il 6% dell’elettricità venga decarbonizzato ogni anno per un periodo di 9 anni e istituisce un laboratorio di ricerca e sviluppo per ridurre ulteriormente i costi di decarbonizzazione. Se metà dell’elettricità basata sul carbonio viene sostituita con parchi solari e metà con parchi eolici, ad esempio, ogni anno verrebbero costruiti 53 GW di energia solare e 32 GW di energia eolica, per un costo totale di 1,54 miliardi di dollari nel primo anno. Il costo per i singoli cittadini statunitensi nel primo anno sarebbe di $ 1 a persona all’anno per l’elettricità residenziale. I fattori che guidano la costruzione di parchi solari ed eolici includono requisiti e sussidi governativi, costo dell’elettricità verde e costo dei combustibili a base di carbonio.

Il sito ufficiale di questo libro è qui.

Categorie

Archivi

Apri la chat
1
Ciao come possiamo aiutarti?
Ciao come possiamo aiutarti?